UCCELLAIA

Salta boccoli e sorrisi
l’uccellaia svampitella
che il vento specchia bella.
Chi la sposa mai lei
se non sete e girotondo?

Ha niente e sembra tutto:
mille amici scalzi in cielo-accanto
e neanche due parole.
Quelle son problemi,
meglio il fiato, il canto, il suono.

Al collo il suo segreto.
Un filo colorato ed un fischietto singolare.
Si fa chiamare e chiama.
Non vola mai da sola.