STESSA CORSA, STESSO PODIO 

Niente bilanci, ma culle raccolte senza bugie.
Auguri di cosa?
Li faccio ogni giorno e chi se ne accorge, non sa cosa sia pensarci.

L’inventario dei beni è inconveniente, tanto vale allargare le braccia,
accogliere – come olive – il tempo e giocare.
Sospesi tra colori non scelti, premiamo l’energia della pazienza, per tutto quello che possiamo.
La pausa tra la prima empatia e l’amicizia
la faremo diventare “genere insieme”.
Basta divisioni! Stessa corsa, stesso podio.

Il gioco di gennaio
Un numero “portale” – se collettivamente raggiunto (come e perché non lo diciamo per non solleticare tentazioni) – genera un valore aggiunto al budget di ogni acquisto fatto sul sito, nei giorni dei buoni propositi.

Vogliamo crederci?