LA BELLA LIBERA DAI FIORI

La bella libera dai fiori è libera dal nome delle cose e dalla popolare convenienza. 
Ha un diario macchiato dall’avena e odori del vento accanto alle mani. Un mondo di domande non capite come tesoro capitale. Ama posare nella luce e i giochi con le dita e le canzoni senza rime a cui infila le parole.

Se ti senti un po’ così, sai – per te – in questi giorni d’amore centrifugato, porta la tua busta qui e dentro la tua poesia. La leggiamo insieme. 

S o t t o v o c e , capitano cose da scrivere sul diario che coprono le macchie, anche senza essere fiori..