CANTO LA FORZA

Canto la carne della materia e tocco – non morale.
Ardente stella, lascio impronte scalze verso l’orizzonte rubino.
L’inizio delle cose scorre in ogni mio fratto.
Pietra diventa arte e opera.
Brucia paura! Io rinasco infinita forza.